Sharon Stone si commuove per il premio della Croce Rossa

Loading the player...
3 dicembre 2018

“È un grandissimo onore per me essere qui. Voi siete dove nessuno vorrebbe trovarsi, fate cose che nessuno avrebbe il coraggio di fare. In un momento in cui ci si dimentica quanto sia importante l’Umanità, voi siete la risposta. Sono al vostro servizio. La Croce Rossa è un simbolo di dignità”. Con la voce rotta dall emozione, Sharon Stone ha ringraziato le migliaia di volontari riuniti nel Palazzo dei Congressi dell’Eur di Roma, per assistere alla giornata conclusiva di “Jump 2018: il futuro è ora!”.

“Voglio solamente dire che ciascuno di loro è un volontario. E quando pensiamo a ciò che possiamo fare, ogni persona può fare un’enorme differenza. Chi non pensa di poter fare differenza, guarda a loro. Ognuno di loro è un volontario, ognuno ha una famiglia, degli amici, delle persone da amare. E guardano ai 63 milioni di persone in tutto il mondo che cercano una casa e un posto dove stare. Queste persone capiscono cosa significa e lasciano le loro case, le loro famiglie e i loro amici per essere d’aiuto. Dunque se volete sapere ciò che conta, ognuno conta”.

Leggi anche:
New York, il capo chef Cipriani Dolci trovato morto in ostello

La star di Hollywood ha ricevuto dalle mani di Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, la Medaglia d’Oro al Merito della CRI per “l’importante impegno nell’azione umanitaria promossa e condotta in Italia e nel suo Paese di appartenenza”. L’attrice, premiata inoltre per il suo fondamentale contributo nella realizzazione della “Città della Pace per i Bambini” in Basilicata, ha ritirato il prestigioso riconoscimento anche per conto di Betty Williams, Premio Nobel per la Pace e ideatrice del progetto. Sharon Stone ha voluto indossare la maglia della Croce Rossa Italiana donatale dai volontari.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti