Sì Tav: “Come un lutto, in piazza rivoluzione garbata”

Sì Tav: “Come un lutto, in piazza rivoluzione garbata”
Uno dei cantieri per la realizzazione della Tav
8 novembre 2018

“Quel no alla Torino-Lione, in Consiglio comunale, e’ stato come un lutto, come se la montagna ci fosse crollata addosso”. Parla cosi’ Patrizia Ghiazza, una delle sette donne manager che stanno organizzando la manifestazione di sabato a sostegno della Tav. La loro vuole essere una “rivoluzione garbata, corretta”, aggiunge Giovanna Giordano, altra organizzatrice dell’iniziativa che si propone di essere “senza etichette”. “Ci saranno solo quelle dell’Italia e dell’Europa.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Batterio killer in sala operatoria, 6 morti sospette


Commenti