Sicilia-Cremlino, si scommette sull’agroalimentare e turismo

22 aprile 2014

Agroalimentare, turismo e tecnologie avanzate. Saranno questi i temi al centro del VI Business Forum Sicilia-Russia, che giovedi’ prossimo richiamera’ a Catania (Palazzo Biscari, dalle 9.15) i principali protagonisti dei settori chiave dell’economia siciliana, veri driver per lo sviluppo delle relazioni economico-commerciali tra la Sicilia e la Russia.

Sotto la lente del vertice economico, organizzato dall’associazione Conoscere Eurasia in collaborazione con Intesa Sanpaolo, Banca Intesa Russia e TechEdge, la ‘Sicilia export oriented’, che nel 2012 ha registrato una crescita generale in doppia cifra superiore sia alla media italiana che a quella del Mezzogiorno: + 21,2% sul 2011 per un valore di 13 miliardi di euro (dati Istat su rapporto Ice 2012-2013). E nonostante la Russia sia il quarto paese partner nell’interscambio con l’Italia (che nel 2013 ha superato i 30 miliardi di euro) con un export di 10,8 miliardi di euro, la relazione commerciale Sicilia-Cremlino e’ ancora sottostimata nelle sue potenzialita’, visto che nel 2012 l’export ha raggiunto il valore di soli 18 milioni di euro.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Bruxelles promuove (con riserva) manovra ma debito pubblico "preoccupante"


Commenti