Solari al Real: “Ora tiriamo fuori gli attributi”

Solari al Real: “Ora tiriamo fuori gli attributi”
Santiago Solari
30 ottobre 2018

Il Real Madrid volta pagina. E dopo la pessima esperienza Lopetegui si affida a Santiago Solari, ex centrocampista dell’Inter che è stato scelto da Florentino Perez come tecnico “ad interim”.

Solari potrà rimanere sulla panchina del Real al massimo due settimane, come da regolamenti del calcio spagnolo. Poi dovrà essere confermato come tecnico a tutti gli effetti o avvicendato. “Lavorare nel Real è un’opportunità unica, il Madrid è la grandezza. Ora l’idea è andare a Melilla (per il match di Coppa del Re n.d.r.) e tirare fuori gli attributi”. Queste le prime parole del tecnico madridista. “Questo è un gruppo di campioni e di guerrieri, e nei momenti delicati viene fuori il carattere. L’unico obiettivo immediato è vincere domani”.

Leggi anche:
Primo ko Italia, agli ottavi c'e' la Turchia

Solari arriva dalla panchina della Castilla, come Zidane che rilevò Benitez per poi vincere tutto alla guida dei Blancos. Ma nessun paragone: “Lasciamo Zidane nella sua immensa grandezza – sottolinea Solari -. Quando si parla di lui gli aggettivi si esauriscono, non facciamo paragoni con lui perché è incomparabile”. L’idea a Madrid sarebbe quella di confermare Solari fino a fine stagione e poi provare l’assalto a Mourinho.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti