Soppressi 20 mila maiali, timori diffusione peste suina

Soppressi 20 mila maiali, timori diffusione peste suina
23 agosto 2018

Crescono i timori, in Cina, per la peste suina africana, che ha colpito alcuni allevamenti di maiali a partire da settimana scorsa. A oggi, sono oltre ventimila gli animali che sono stati soppressi per i timori della diffusione della malattia – per la quale non esistono cure ne’ vaccini – secondo le cifre fornite dalle amministrazioni locali cinesi.

Circa 14.500 suini sono stati soppressi nella sola citta’ di Linyungang, nella provincia orientale del Jiangsu, dove si e’ verificato il focolaio piu’ grosso, e altri ottomila nel nordest del Paese, nella provincia del Liaoning. Le autorita’ sanitarie hanno ispezionato finora piu’ di 45 mila maiali nelle aree colpite dal virus, secondo quanto riportato dall’agenzia Xinhua, che cita cifre fornite dal ministero dell’Agricoltura.

Leggi anche:
Gilet gialli per la 23esima volta in piazza, spaccate vetrine e svaligiati negozi

Gli ispettori hanno controllato allevamenti, macelli e mercati dove viene venduta la carne di maiale, uno degli alimenti piu’ utilizzati nella cucina cinese, e alla base della dieta locale, il cui prezzo e’ sceso ai minimi delle ultime tre settimane. Finora sono stati trovati 615 maiali infetti, mentre altro 88 sono morti per la malattia, alla quale non sono sensibili gli esseri umani. La Cina conta circa 600 milioni di maiali e una domanda di carne suina in crescita con l’allargamento della classe media avvenuto in questi ultimi anni.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti