‘Spartan 3000′, unita’ commando della Corea del Sud pronta per uccidere Kim Jong-un

‘Spartan 3000′, unita’ commando della Corea del Sud pronta per uccidere Kim Jong-un
13 settembre 2017

Si chiama ‘Spartan 3000′ l’unita’delle forze speciali sudcoreane cui – dopo il primo test di un ordigno termonucleare (bomba H) domenica 3 settembre da parte di Pyongyang – e’ affidato il compito di eliminare il dittatore Kim Jong-un o, in alternativa, “decapitare” i vertici militari nordcorani. Lo rivela il New York Times citando la testimonianza del ministro della Difesa sudcoreano, Song Youmng-moo, davanti ai deputati della commissione Difesa,spiegando che l’unita’ e’ stata costituita e  sara’ pronta entro la fine dell’anno. Song ha spiegato che i soldati di ‘Spartan 3000’potranno condurre operazioni oltre confine, oltre il 38esimo parallelo con elicotteri speciali e aerei da trasporto ‘stealth’ che possono penetrare i cieli nordcoreani di notte senza essere rilevati. “Raramente – sottolinea il Nyt – un governo annuncia una strategia per assassinare un capo di Stato ma la Corea del Sud vuole mantenere Pyongyang sull’orlo di una crisi di nervi e fargli temere conseguenze (esiziali per i suoi leader) se continueranno a sviluppare il proprio arsenale nucleare”.

Leggi anche:
Vince Angela Merkel, la cancelliera tedesca inizia quarto mandato. Lo sconfitto Schulz: "Stasera finisce la Grande Coalizione"

La tecnica serve anche a convincere Kim ad accettare le molteplici offerte di dialogo avanzate dal presidente sudcoreano, Monn Jae-in. “Il miglior sistema che abbiamo (per convincere Pyongyang a trattare), oltre ad avere un nostro arsenale nucleare, e’ far temere a Kim Jong-un per la propria vita”, ha spiegato cosi’ la profondita’ strategica e l’obiettivo dell’unita’ Spartan 3000′ il generale a 3 stelle in congedo Shin Won-sik, fino al 2015, il capo stratega militare di Seul. L’unita’ per eliminare i vertici nordcoreani, a partire da Kim Jong-un, fa parte di una strategia sudcoreana divisa intre: – “Kill Chain”, per scoprire ed impedire un attacco (nei soli primi 10 minuti di un attacco Pyongyang e’ in grado di sparare 5.200 colpi di artiglieria, missili e razzi su Seul) e lanciare quindi un attacco preventivo contro il Nord. – il miglioramento del programma di Difesa Aerea e Missilistico coreano per contrastare le migliaia di batterie di artiglieria e di razzi schierate dal Nord al confine.- l’ultima e’ la “Korean Massive Punishment and retaliationiniziative” di cui fa parte l’unita’ ‘Spartan 3000’.

Leggi anche:
Sisma magnitudo 3,4 Richter in Nord Corea, si sospetta per esplosione di bombe atomiche



Commenti