Bacio “cosmico” tra Giove e Venere nel cielo di luglio

Bacio “cosmico” tra Giove e Venere nel cielo di luglio
2 luglio 2015

Luglio si apre uno spettacolare evento che si verificherà proprio la sera del primo giorno del mese: la congiunzione molto stretta di Venere e Giove. I due corpi celesti si troveranno a una distanza apparente addirittura inferiore del diametro della Luna Piena. Il fenomeno visibile ad occhio nudo e si potrà seguire facilmente cercando i due corpi celesti già sul fare della sera, verso ovest. L’avvicinamento di Giove a Venere solo apparente, dovuto ad un effetto di prospettiva. I due pianeti in realtà sono separati da oltre 800 milioni di chilometri, più di cinque volte la distanza Terra-Sole. Nel cielo serale di luglio, verso sud, domina la scena la costellazione dello Scorpione, bassa sull orizzonte. Ad affiancarlo, verso ovest, il sagittario e verso est la bilancia. Più in alto l’Ofiuco. Verso ovest tramontano la vergine e il leone, mentre alzando lo sguardo visibile la costellazione di Boote con la brillante Arturo, la Chioma di Berenice e l Orsa Maggiore. Attorno alla stella polare, verso nord, ruotano le costellazioni della Giraffa, del Drago, Cefeo e Cassiopea. Verso est invece sorgono il Pegaso, l’Acquario e il Capricorno. Alte sull’orizzonte, quasi allo zenit, le tre costellazioni che dominano il cielo di questi mesi, ovvero il cigno, la lira e l’aquila. Le loro stelle principali, rispettivamente Deneb, Vega e Altair, formano il cosiddetto triangolo estivo. Tra i pianeti, anche Saturno ben visibile già a tarda serata verso sud e per buona parte della Notte. Concludiamo con due congiunzioni della Luna. La prima il 18, con la coppia Giove Venere. La seconda nella notte del 26 luglio con Saturno.

Leggi anche:
Arriva Elio una piattorma che rivoluziona l'acquisto a distanza
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti