Sposa bambina, condannato padre del Bangladesh a 3 anni e 9 mesi. Matrimonio pianificato con acquisto biglietti

Sposa bambina, condannato padre del Bangladesh a 3 anni e 9 mesi. Matrimonio pianificato con acquisto biglietti
6 giugno 2018

E’ stato condannato dal Tribunale di Milano a 3 anni e 9 mesi per maltrattamenti e lesioni Sad U., il 39enne del Bangladesh che avrebbe voluto far sposare nel suo paese d’origine la figlia di 10 anni con un nipote di 22. Un matrimonio pianificato, tanto che lui aveva gia’ acquistato i biglietti dell’aereo, a cui si era opposto la madre della piccola che, pur di evitare la partenza, aveva strappato il suo passaporto e quello della figlia.

La condanna e’ stata pronunciata dal giudice monocratico della quinta sezione penale Anna Maria Zamagni. Il rappresentante dell’accusa aveva chiesto 6 anni. La vicenda era stata raccontata nelle settimane scorse dal quotidiano ‘Il Giorno’. Nel capo d’imputazione firmato dal pm Elio Ramondini e divulgato questa sera dal Tg3, si legge che l’uomo “in qualita’ di marito e di padre le maltrattava con condotte reiterate picchiandole e con calci e pugni e schiaffi per futili motivi, aggredendole e minacciandole anche con armi improprie quando trasgredivano ai suoi ordini (grossi coltelli da cucina) non preoccupandosi delle ferite che arrecava, vietando loro di recarsi al parco, vietando loro di uscire di casa se non in sua compagnia”.

Sempre stando all’accusa, l’imputato “vietava loro di mangiare se non con il suo permesso” e le “costringeva a digiuni anche superiori alle 24 ore”, “adoperandosi a costringere in matrimonio la figlia con un suo nipote” ed “esponendo” le sue vittime “in tal modo a umiliazioni costringendole cosi’ a pietose condizioni di vita”. I fatti risalgono a un periodo compreso tra il settembre del 2016 e l’aprile del 2017. Il giudice ha anche disposto risarcimenti provvisionali di 25mila e 15mila euro rispettivamente a mamma e figlia. L’uomo ha negato di avere combinato il matrimonio della figlia. “Mia figlia ha 9 anni, in Bangladesh la legge permette di sposarsi a 18 anni. Mia moglie ha solo raccontato delle bugie”.

Leggi anche:
Bufera procure, si è dimesso dal Csm il togato Paolo Criscuoli

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti