Studenti al governo: No ancora restrizioni numero chiuso

20 febbraio 2014

Il Miur ha recentemento tagliato 1/4 dei posti disponibili a medicina, odontoiatria e veterinaria e ha anticipiato le date dei test ad aprile. Studenti dell’ultimo anno delle superiori, rappresentanti negli istituti e nelle Consulte studentesche di diverse citta’ d’Italia, insieme agli studenti universitari iscritti ai corsi di laurea che vorrebbero frequentare, hanno deciso di lanciare un’appello al Miur e al neo-governo per chiedere l’immediato ritiro del taglio dei posti e il posticipo della data dei test a settembre; invitano il Paese tutto ad avviare una discussione seria e approfondita sulle conseguenze gravissime prodotte dalle sempre maggiori restrizioni all’accesso dell’universita’. Ecco il link della petizione: http://goo.gl/dx0YNX. ‘Io merito di scegliere’ e’ il grido di una generazione che in questi anni “ha subito sulla propria pelle i processi smantellamento dell’istruzone pubblica e che e’ stanca della retorica della meritocrazia con cui vengono giustificate scelte che minacciano il carattere pubblico dell’istruzione.

Il sistema del numero chiuso rappresenta un’emblema di questi processi: esso mette sotto scacco a priori la liberta’ di scegliere il proprio percorso di studio, precludendo a tante e tanti di potersi anche solo mettere alla prova- dichiara Federico del Giudice, portavoce della Rete della conoscenza- Quasi il 60% degli oltre 100.00 studenti che hanno partecipato l’anno scorso al Referendum ‘Diritti al Futuro’ si sono dichiarati contrari ai sistemi di sbarramento all’accesso dei corsi universitari, l’appello degli studenti vuole ricordare al Miur e al neo governo Renzi quelli che sono i costi reali e pesantissimi che questo sistema ha per la vita di studenti. Entro l’11 Marzo il governo ha la possibilita’ di rendere le regole di questo sistema un po’ meno escludenti”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti