Iss, la prima passeggiata spaziale di sole donne

Loading the player...
18 ottobre 2019

Per la prima volta nella storia, sulla Stazione spaziale internazionale un’attività extraveicolare – la cosiddetta “passeggiata spaziale” – è stata effettuata da un equipaggio composto da sole donne. Le astronaute americane della Nasa, Jessica Meir (Ev2) e Christina Koch (Ev1), entrambe alle prima esperienza in orbita, sono uscite fuori dalla base orbitante per sostituire un’unità di carica-scarica batterie che non si è attivata in modo corretto dopo che l’11 ottobre 2019 sono state installate nuove batterie agli ioni di litio sulla Iss. L’accumulatore guasto è uno dei tanti che regolano la carica immessa nelle batterie, raccogliendo energia dai pannelli solari della Stazione. L’avaria non ha influito sulle normali operazioni a bordo dell’Iss ma impedisce alle nuove batterie di funzionare regolarmente.

Questa prima passeggiata spaziale per sole donne è una pietra miliare della conquista dello Spazio, anche in vista del ritorno dell’uomo sulla Luna a partire dal 2024, dove la Nasa non vede l’ora di inviare anche la prima donna. Un’attività simile, con le astronaute Christina Koch e Anne McClain era già stata prevista per la primavera 2019 ma era stata annullata e riprogrammata con la presenza dell’astronauta Nick Hague a causa della mancanza sull’Iss di una tuta di taglia adatta per Anne McClain. A proposito di tute, proprio nei giorni scorsi la Nasa ha presentato ufficialmente le nuove tute xEMU per le missioni lunari del programma Artemis, più versatili e confortevoli delle attuali, modulari, facilmente adattabili alle varie taglie e, soprattutto, idonee per essere indossate e utilizzate più facilmente anche dalle donne.

Tornando alla passeggiata spaziale “tutta al femminile” del 18 ottobre 2019, va ricordato che si tratta della 221esima a supporto dell’assemblaggio e la manutenzione dell’Iss, la prima per Jessica Meir e la quarta per Christina Koch. Ad assisterle, dall’interno della base spaziale, l’astronauta Nasa, Drew Morgan e soprattutto il comandante italiano, Luca Parmitano che, però, proprio a causa dell’avaria all’accumulatore, ha dovuto riprogrammare e spostare più in avanti la sua “passeggiata spaziale”, inizialmente prevista per il 25 ottobre 2019.

Leggi anche:
ArcelorMittal acquista gruppo indiano Essar Steel per 6 miliardi di dollari. E in Italia toglie le tende
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti