Svolta in Iran, amnistia per 50 mila detenuti

Svolta in Iran, amnistia per 50 mila detenuti
L'ayatollah Sadeq Amoli Larijani
4 febbraio 2019

La Guida suprema iraniana, l’ayatollah Ali Khamenei, “ha accettato le condizioni di base per offrire l’amnistia a circa 50 mila detenuti” in occasione del 40/mo anniversario della rivoluzione che ha portato alla nascita della Repubblica islamica. Lo ha detto il capo della magistratura di Teheran, l’ayatollah Sadeq Amoli Larijani, citato dall’agenzia ufficiale Irna.

“Molti saranno rilasciati presto, mentre altri vedranno commutata la propria pena e potrebbe essere rilasciati tra 2 o 6 mesi”, ha aggiunto Larijani, sottolineando come l’Iran abbia una lunga storia di concessioni di amnistie e sostenendo che cio’ rappresenta una prova della solidita’ del sistema nell’affrontare il crimine. L’annuncio giunge durante le celebrazioni dei “Dieci giorni dell’alba”, in cui Teheran commemora il periodo tra il ritorno dall’esilio dell’ayatollah Ruhollah Khomeini, il primo febbraio 1979, e la caduta del governo dello scia’ Reza Pahlavi, l’11 febbraio dello stesso anno.

Leggi anche:
Due mesi senza novità per il velista italiano disperso ai Caraibi

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti