Svuota bancomat aziendale: frontaliere denunciato nel Varesotto

Svuota bancomat aziendale: frontaliere denunciato nel Varesotto
27 dicembre 2017

La polizia ha arrestato un 30enne lavoratore frontaliere, accusato di aver sottratto con il bancomat aziendale circa 20mila franchi svizzeri alla ditta elvetica per cui lavorava. Secondo quanto riferito dalla Questura di Varese, l’uomo, di origini siciliane e residente nel luinese, avendo avuto il sentore del suo imminente licenziamento, aveva denunciato lo smarrimento del bancomat che aveva consegnato invece (insieme con il codice pin) ad un suo conoscente albanese che tra la tarda serata del 28 giugno e la notte del 4 luglio scorsi, aveva effettuato presso un istituto bancario di Luino 35 prelievi da circa 500 euro ognuno, per un totale di oltre 15 mila euro. Nonostante i tentativi messi in atto per non essere scoperto, i poliziotti sono riusciti ad identificare l’albanese (tra l`altro già noto alle forze di polizia), riconoscendolo dalla camminata e da quei pochi tratti somatici che erano visibili nelle immagini delle telecamere di sicurezza. Messo alle strette, l’uomo ha ammesso le operazioni bancarie effettuate per conto del 30enne e sono quindi stata denunciati entrambi per appropriazione indebita. Al frontaliere e è stata anche contestata la simulazione di reato.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Agcom: generale apprezzamento, ma costante sottostima M5S


Commenti