Tajani, mi impegno a parlare con Micron

27 marzo 2014

“Mi impegno a intervenire sull’azienda come fatto con la Tenneco”. Lo ha detto il vice presidente della Commissione Europea Antonio Tajani incontrando, con il sindaco di Catania Enzo Bianco, i lavoratori della Micron nella zona industriale di Catania, prima della visita allo stabilimento 3Sun.

Tajani ha ricordato come, dopo l’annuncio della chiusura e del ridimensionamento degli stabilimenti Tenneco di Gijon (Spagna) e Sint-Truiden (Belgio), la Commissione europea abbia incontrato i rappresentanti dell’azienda e i sindacati per valutare tutte le possibilità e garantire i livelli occupazionali.

“Non ci si rende conto – ha detto Bianco – per quale motivo aziende che vanno bene e sono in attivo, debbano essere ridotte o delocalizzate. Per questo abbiamo avviato, con l’assessore regionale Linda Vancheri, un tavolo permanente per seguire la vertenza Micron. E siamo felici che il vicepresidente della Commssione europea Tajani sia al nostro fianco in questa battaglia”.

Il vice presidente della Commissione Ue, ha sottolineato come l’Europa stia “promuovendo la reindustrializzazione per assicurare crescita e lavoro”, soprattutto nei settori tecnologicamente innovativi come la microelettronica. Che vanno dunque sostenuti.  All’incontro i lavoratori si sono presentati tenendo in mano un cartello con scritto “Vendesi 127 esuberi Micron, ingegneri, matematici, informatici. Astenersi perditempo e delocalizzatori”. I lavoratori della Micron avevano incontrato anche, sempre con il sindaco Bianco, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano durante la sua visita a Catania.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti