Terreni agricoli, arrestati 12 esponenti mafiosi

Loading the player...
31 maggio 2019

Arrestati 12 esponenti mafiosi in Sicilia che sono accusati di aver gestito terreni del parco delle Madonie e dei Nebrodi per conto di “Cosa Nostra” ricevendo anche finanziamenti comunitari per la gestione di imprese agricole riconducibili a membri dell’associazione mafiosa. Tra gli arrestati alcuni sono appartenenti e altri fiancheggiatori di Cosa Nostra. I finanzieri del GICO di Caltanissetta, in collaborazione con lo S.C.I.C.O. nell’ambito dell’operazione “Terre emerse” hanno disposto anche il sequestro di immobili, aziende, beni e disponibilità finanziarie per un valore di circa 7 milioni di euro.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
La Spagna potrebbe multare Open Arms: non ha permesso per salvare persone


Commenti