Torino, 54 hooligans dell’Ajax allontanati dall’Italia

Torino, 54 hooligans dell’Ajax allontanati dall’Italia
17 aprile 2019

Sono stati scortati e accompagnati da Torino fino alla frontiera italo-francese del Monte Bianco e lì consegnati alle forze dell’ordine d’oltralpe. Si tratta di 54 hooligans dell’Ajax, per cui è stato adottato il provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale per motivi di ordine pubblico, previsto dal decreto Salvini. I supporter olandesi non potranno più rimettere piede in Italia per i prossimi cinque anni e nei loro confronti sono stati emessi Daspo per quattro anni. Per gestire l’ordine pubblico in città sono stati impiegati circa 1000 uomini, non solo della polizia di Stato.

“Visti gli episodi di violenza che si erano verificati nella gara di andata ad Amsterdam abbiamo predisposto un servizio a largo raggio per intercettare gli hooligans più oltranzisti della tifoseria dell’Ajax. Ci siamo preparati andando in Olanda e lavorando con i colleghi della polizia olandese studiando le strategie che utilizzano i tifosi olandesi”, ha spiegato il capo della Digos di Torino Carlo Ambra. Lunedì durante un controllo su un minivan con nove supporter olandesi a bordo al casello autostradale di Settimo Torinese sono stati trovati guanti rinforzati e paradenti. In un successivo controllo su un pullman con 50 hooligans a bordo i poliziotti hanno sequestrato un machete, tre coltelli, cinque torce a mano, quattro passamontagna, alcuni paradenti, guanti rinforzati e due bombole a gas a elio, che gli ultras olandesi e tedeschi in genere utilizzano per aumentare l’adrenalina negli scontri con gli ultras rivali.

Leggi anche:
Arresti e scontri a Hong Kong, il Politecnico resta sotto assedio della polizia

Non si tratta di tifosi che ieri hanno mandato il tilt il traffico nel centro di Torino. Quest’ultimi, un gruppo di una cinquantina erano senza biglietto e volevano avvicinarsi allo stadio a piedi, ma a quanto si apprende dalla questura, Il gruppo non era particolarmente sobrio ed hanno sbagliato strada. In pratica cercavano di avvicinarsi allo stadio comunale e non allo Juventus stadium , che è dalla parte opposta della città, dove di lì a poche ore si sarebbe disputata la partita di Champions League. “È la prima volta che il provvedimento dell’allontanamento del Decreto Salvini viene applicato in un contesto del genere e ad un numero di cittadini stranieri comunitari socialmente pericolosi così elevato”, ha spiegato Michele Sole, capo dell’ufficio immigrazione della polizia di Torino. “Il provvedimento consente al questore di trattenere fino alla convalida del tribunale cittadini pericolosi per l’ordine la sicurezza pubblica e dopo la convalida immediatamente questi vengono accompagnati alla frontiera”, ha detto Sole. Gli hooligans sono quindi stati trattenuti in un edificio della Protezione civile alla periferia di Torino e da lì poi scortanti alla frontiera francese.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti