Torna in voga il gioco della trottola, 21mila anni di storia

Torna in voga il gioco della trottola, 21mila anni di storia
11 ottobre 2017

Per un paio d’anni, a cavallo del 2010, sono state tra i giochi più diffusi e amati, soprattutto dai più giovani tra i 6 e i 18 anni. Le trottole, giocattolo con più di 2mila anni di storia, le cui radici affondano nei secoli, ai tempi dei greci e dei romani, tornano di moda grazie al fenomeno Bayblade burst, ispirato a un noto manga e al relativo cartoon giapponesi e impazzano tra le nuove generazioni, al punto da diventare oggetto di veri e propri campionati sportivi che si terranno in tutta Italia nel 2018. Nell’attesa, nei prossimi mesi si svolgeranno nei negozi di giocattoli di molte città italiane, decine di selezioni provinciali, nel corso delle quali i “bladers” si contenderanno la qualificazione ai campionati del 2018.

Leggi anche:
Austria, esplosione a un terminal gas: 1 morto e 18 feriti

I più forti, poi, si daranno poi appuntamento alla finalissima nazionale che incoronerà il blader più forte d’Italia, a lui l’onore (e l’onere) di rappresentare i colori azzurri al campionato del mondo. Si parte il 30 settembre 2017 da Veneto e Friuli, per continuare dal 6 ottobre in Sicilia proseguendo fino ai primi di dicembre, per un totale di oltre 60 tappe. La sfida si svolge in un’arena dove vengono lanciate le trottole, vince quella che resiste di più agli urti e che continua a ruotare su se stessa più a lungo senza “smontarsi”. Queste nuove trottole sono avanzate e personalizzabili con 3 componenti intercambiabili grazie ai quali si può dar vita a diverse combinazioni che consentono d’impostare la propria strategia di gioco.

Leggi anche:
"Mamma mia", al Teatro Sistina arriva il musical

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti