Toronto, Keira Knightley è “Colette”: mi sono sentita grande

Loading the player...
11 settembre 2018

Keira Knightley è la protagonista del nuovo film di Wash Westmoreland “Colette”. L’attrice britannica interpreta la scrittrice e mito della Francia del Novecento e il suo percorso verso l’emancipazione da suo marito Willy, che le rubò i diritti delle sue opere.

“E’ la storia di una donna che sta trovando la sua voce, che sta trovando il suo vero sé e permettendo a se stessa di vivere coraggiosamente nel modo che vuole lei. Ho avuto la sensazione di essere molto grande quando recitavo Colette”, ha spiegato Keira. Sulla parità di genere nell’industria cinematografica, l’attrice tuttavia dice: “Penso che ci sia una fame proprio ora di voci femminini forti e credo che sia meraviglioso. Dobbiamo semplicemente essere sicuri che non sia un fuoco di paglia, che non sia solo perché un gruppo di giornalisti chiedono ‘quante registe donne ci sono quest’anno’ o cose di questo genere. Dobbiamo essere sicuri che sia un vero cambiamento”.

Leggi anche:
Verso la creazione di "assemblea parlamentare franco-tedesca"

La vita e l’opera di Colette erano espressione di una donna libera, che sfidò le convenzioni dell’epoca, rompendo molti tabù. Oltre a tre mariti e un giovane amante, ebbe relazioni sentimentali con personalità note di entrambi i sessi. Il regista di “Colette”, l’inglese Wash West: “E’ Lgbt e Queer. Si tratta di aprire enormemente le definizioni sessuali. Quello era un tempo in cui le parole ‘lesbica’, ‘gay’, ‘trans’, ‘bisessual’ dovevano ancora entrare nel linguaggio corrente”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti