Tre anni di lavoro, 9 milioni di buonuscita. Moretti lascia Leonardo: “Periodo fruttuoso”

Tre anni di lavoro, 9 milioni di buonuscita. Moretti lascia Leonardo: “Periodo fruttuoso”
18 maggio 2017

Con riferimento all`intervenuta cessazione del rapporto di lavoro subordinato, iniziato il 15 maggio 2014, con Mauro Moretti, Leonardo rende noto che il consiglio di amministrazione della società, nella riunione del 16 maggio, “ha verificato la sussistenza dei presupposti per l`attribuzione all’Ing Moretti di un`indennità compensativa e risarcitoria pari a 9.262.000 euro oltre alle competenze di fine rapporto e di quanto spettante in relazione ai diritti maturati nell`ambito della partecipazione ai piani di incentivazione a breve e medio-lungo termine, come riportati nella relazione sulla remunerazione della società”. Tre anni “belli, intensi e molto fruttosi”. Alla fine del suo mandato triennale, Mauro Moretti, amministratore delegato uscente di Leonardo, traccia così il bilancio, ricordando che “tre anni fa l’azienda era completamente diversa da quella che oggi potete valutare. Ci sono tutti gli elementi per vedere i grandi cambiamenti, trasformazioni e risultati raggiunti”. “Tre anni fa l’allora Finmeccanica era un’azienda impossibile da governare con le tante differenze e disarticolazioni che la caratterizzavano”, ha detto Moretti indicando le direttrici che hanno guidato il processo di riorganizzazione del gruppo con la rifocalizzazione sul core business dell’aerospazio, difesa e sicurezza e la ricostruzione della governance di un modello operativo e organizzativa “da azienda moderna e in grado di competere sul mercato”.

Il gruppo Leonardo, inoltre, aggiunge che a tale indennità va sommato l’importo di 180.000 euro a fronte di rinunce specifiche effettuate da Moretti nell`ambito della risoluzione del rapporto. Tali importi saranno erogati entro 40 giorni dalla formalizzazione degli atti di cessazione del rapporto. Tale attribuzione, prosegue Leonardo, “è stata determinata in linea con le disposizioni di legge e di contratto applicabili, nonché in conformità ed in coerenza con quanto indicato nella politica di remunerazione adottata da Leonardo con il coinvolgimento del comitato per la remunerazione, illustrata nella relazione sulla remunerazione predisposta ai sensi dell`art. 123-ter del Tuf, approvata dal consiglio di amministrazione in data 15 marzo 2017 e sottoposta, con esito favorevole, al voto consultivo dell`Assemblea degli Azionisti tenutasi in data 16 maggio 2017”. Inoltre, “non è previsto alcun vincolo di non concorrenza successivo alla cessazione del rapporto e, pertanto, nessun corrispettivo sarà dovuto a tale titolo”. “A seguito della rinuncia fatta a suo tempo dall`Ing. Moretti al compenso di amministratore delegato, nulla è dovuto all`Ing. Moretti per la cessazione di tale carica”, sottolinea la società.

Leggi anche:
In Italia il digitale mercato in crescita

CHI E’ MORETTI

Nasce a Rimini il 29 ottobre 1953. Si è laureato con lode in ingegneria elettrotecnica presso l’Università degli Studi di Bologna nel 1977. Nel 1978, a seguito di concorso pubblico esterno, ha assunto la qualifica di ispettore e ha lavorato presso l’Officina Trazione Elettrica di Bologna, attuale ONAE. È poi diventato dirigente e ricoperto numerosi incarichi: vice direttore Divisione Tecnologie e sviluppo di Sistema (dicembre 1991), Direttore Divisione Sviluppo Tecnologico e Materiale di Sistema (marzo 1993), amministratore delegato di Metropolis -la società del gruppo Ferrovie dello Stato che controlla e gestisce i beni immobiliari- (febbraio 1994), direttore Area Strategica di Affari “Materiale Rotabile e Trazione” (luglio 1996), direttore area Strategica di Affari “Rete” (novembre 1997), consigliere di Amministrazione di Ferrovie dello Stato (febbraio 2001), amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana (luglio 2001), presidente del consiglio di amministrazione di Grandi Stazioni (2008 – maggio 2014) e dal 2006 al 2014 è stato amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Italiane. Nel maggio 2014 viene nominato dal consiglio di amministrazione di Finmeccanica nuovo amministratore delegato e direttore generale del gruppo, cariche che mantiene anche in seguito al rebranding in Leonardo-Finmeccanica, avvenuto il 29 aprile 2016 e successivamente Leonardo S.p.A. (dal gennaio 2017), fino a maggio 2017. (con fonte Wikipedia)



Commenti