Valanga Val d’Aosta, due vittime e due feriti

Valanga Val d’Aosta, due vittime e due feriti
7 aprile 2018

Quattro sciatori sono stati travolti da una valanga caduta nella tarda mattinata al Colle di Chamolè, a Pila, località di villeggiatura sopra Aosta. Due hanno perso la vita, altri due sono rimasti feriti dopo essere stati estratti dal Soccorso Alpino in stato di ipotermia. Gli sciatori facevano parte di una comitiva del Cai ed erano provenienti dall’Appennino Romagnolo. La tragedia ha travolto un corso di scialpinismo avanzato della scuola di Pietramora che fa riferimento al Cai di Cesena, ma che raggruppa diverse sezioni di appassionati della montagna della Romagna. La notizia e’ arrivata mentre a Rimini era in corso una riunione del Cai dell’Emilia Romagna, con tutte le sezioni della regione. Il corso in valle d’Aosta del 7-8 aprile era di preparazione alla “progressione su ghiaccio in cordata”.

Prevedeva tecniche di autosoccorso (recupero da crepaccio) con l’uso di piccozza e ramponi, ma anche prove di ricerca con Artva (apparecchio di ricerca dei travolti in valanga). Nessun commento da parte dei partecipanti alla riunione di oggi, a parte la conferma che nel gruppo c’erano scialpinisti esperti e che il rischio di valanghe era dato basso, anche se in aumento nel corso della giornata. Nel gruppo travolto dalla valanga a Pila, a Col Chamole’, in provincia di Aosta, c’erano esperti di scialpinismo, mentre il rischio di valanghe era dato basso, anche se in aumento durante la giornata. E’ quanto emerge dal Cai dell’Emilia Romagna, dove s’è svolta una riunione per seguire l’evolversi degli eventi.

Leggi anche:
Il 21 settembre è la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti