Venezia 75, 10 minuti di applausi a “L’amica geniale” di Costanzo

Loading the player...
3 settembre 2018

La sfida era ardua: trasformare in immagini uno dei romanzi di maggiore successo degli ultimi anni, “L’amica geniale” di Elena Ferrante. Saverio Costanzo sembra averla vinta, visti i 10 minuti di applausi con cui sono state accolte le prime due puntate della serie, presentate alla Mostra di Venezia in anteprima mondiale fuori concorso.

Gli otto episodi che raccontano la nascita dell’amicizia tra Elena e Lila nella Napoli popolare degli anni Cinquanta, prodotti da Fandango, Wildside, Rai, Timvision e HBO, verranno trasmessi in autunno su Rai1 e sulla piattaforma Timvision, e saranno presentati da Nexo come evento in sala l’1, 2 e 3 ottobre. Azzeccatissimo il cast. Ad interpretare Elena e Lila bambine, ci sono Elisa Del Genio e Ludovica Nasti, mentre le amiche adolescenti sono Margherita Mazzucco e Gaia Girace. Tra gli sceneggiatori oltre a Laura Paolucci, Costanzo e Francesco Piccolo, figura anche la misteriosa Elena Ferrante.

Leggi anche:
Cannes, applausi per "Dolor y Gloria" di Almodovar

Costanzo e Piccolo, però, giurano di non conoscere neanche loro la sua vera identità. Costanzo ha affermato: “Il mio nome, il mio coinvolgimento in questa avventura, è merito di Elena Ferrante, che ha suggerito il mio nome ai produttori. Io avevo letto naturalmente la tetralogia, non avrei mai pensato di poterla realizzare, però poi, quando mi è stato proposto, non ho esitato un secondo”. Piccolo ha rivelato: “Non vi possiamo dire chi è perché non l’abbiamo capito, nonostante abbiamo lavorato un anno con lei. In realtà lei è stata molto vicina al progetto e devo dire che sin dall’inizio l’abbiamo sentita come una specie di sorvegliante non solo dei libri, ma del tentativo di fare questa trasposizione”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti