Violenta eruzione a Stromboli: turisti in fuga, una vittima

Loading the player...
4 luglio 2019

Queste impressionanti immagini arrivano da Stromboli dove una improvvisa e violenta eruzione del vulcano ha provocato 1 morto, un escursionista, e un ferito, secondo un primo bilancio fornito dalla protezione civile. L’attività eruttiva sull’isola delle Eolie è iniziata con un violento boato seguito da una pioggia di lapilli e dalle colate laviche. Le violente esplosioni hanno spaventato residenti e turisti, tanto che alcuni hanno cercato riparo in mare.

In questi video, girati da Giacomo Colizzi da una imbarcazione di fronte alla cosiddetta ‘sciara, la ‘strada del fuoco’ del vulcano, si riesce a comprendere l’entità del fenomeno. Una colonna di cenere altissima si staglia nel cielo, visibile per chilometri. I vigili del fuoco, coadivuati da un canadair della forestale sono intervenuti per spegnere gli incendi provocati dalle colate laviche e dai lapilli. Sul posto anche la Guardia Costiera di Lipari. Sui social network moltissimi turisti spaventati stanno condividendo immagini dell’eruzione. Stromboli è meta di numerosi escursionisti che vengono non solo per il mare cristallino ma per salire sulle bocche del vulcano.

Su disposizione del sindaco di Lipari, la Caronte and Tourist Isole Minori ha inviato la propria M/N Helga a Stromboli come misura precauzionale nel caso in cui dovesse verificarsi la necessità di allontanamento della popolazione presente sull’Isola. Come infatti confermato da uno studio appositamente commissionato dalla Società d’intesa con la Regione Siciliana nell’ambito della convenzione in atto, le navi aperte a ponte unico della flotta sociale (oltre alla Helga, la Bridge e l’Ulisse, impiegate sulle linee oggetto di convenzione con la Regione Siciliana) essendo nelle condizioni di imbarcare direttamente dalla battigia diverse migliaia di persone – ovviamente operando in condizioni di emergenza, e quindi in deroga alla vigente normativa, ma in condizioni di massima sicurezza – sono parte integrante e fondamentale della rete di protezione delle isole Eolie.

Leggi anche:
Morto in II guerra mondiale, pilota Usa sepolto 74 anni dopo

A bordo dell’Helga – sulla quale si stanno caricando a scopo precauzionale acqua viveri, generi di conforto e materiale di pronto soccorso – saranno anche presenti due automezzi dei Vigli del Fuoco di Messina. Caronte and Tourist Isole Minori ha deciso di tenere riunita in permanenza la propria task force per la gestione delle emergenze fino al cessato allarme.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti