Visite mediche e contratto, Buffon torna alla Juve

Visite mediche e contratto, Buffon torna alla Juve
Gigi Buffon e il vicepresidente della Juve, Pavel Nedved
4 luglio 2019

E’ ufficiale il ritorno di Gigi Buffon alla Juventus. Il 41enne portiere ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2020. Dopo solo una stagione passata tra le fila del Paris Sain Germain, Buffon è pronto per fare da riserva a Szczesny, prendendo di fatto il posto di Perin, sul piede di partenza. Il portiere 41enne ha firmato un contratto da 2 milioni di euro netti l’anno fino al 2020 con bonus legati ai successi di squadra, prima di intraprendere la carriera da dirigente all’interno del club. Nell’accordo ci sarà anche una speciale clausola: dovrà giocare almeno 8 partite di campionato. Tra gli obiettivi del portiere, provare a battere il record assoluto di presenze in Serie A di Paolo Maldini, attualmente a quota 647 contro le 640 dell’ex portiere della Nazionale.

“Bentornato a casa, Gigi!”, e’ il festoso saluto della Juventus sul sito web. Buffon ha cominciato questa mattina intorno alle 8:45 le visite mediche al JMedical, dove è stato accolto da un centinaio di tifosi entusiasti con i quali Buffon si e’ intrattenuto per una lunga seduta di selfie e autografi. Buffon, intanto, affida al suo profilo Instagram le emozioni per l’inizio della sua seconda vita in bianconero. “Torno nel luogo che da sempre amo definire casa, con immutato coraggio, sconfinato affetto e incredibile determinazione – scrive il portiere -. E’ un nuovo inizio. E’ uno dei giorni piu’ belli della mia vita, e la vita e’ qualcosa di speciale” ha detto anche in un video pubblicato dal club bianconero. “Ho deciso di tornare – aggiunge Buffon – perche’ quando la tua famiglia chiama non si puo’ non rispondere ‘presente’. Inizia un nuovo sentiero del mio lungo viaggio. E’ un nuovo inizio. Per certi versi diverso da cio’ che e’ stato, ma ricco delle stesse emozioni e della stessa gioia. Torno a Torino – conclude Buffon – perche’ so di poter essere utile. Torno perche’ l’invito di una Signora non si puo’ rifiutare. Torno perche’ questa e’ casa mia!”.

Anche sui social, il mondo bianconero ha salutato il ritorno di Buffon: l’hashtag #BentornatoGigi e’ salito subito ai primi posti tra le tendenze su Twitter. “Solo per il fatto che sei sceso in Serie B con noi per me puoi ritornare altre cento volte”, scrive un utente. Oppure: “Nel 2006 quell’uomo che ora giudicate e di cui parlate male non vi lascio’ e decise di seguire quei colori in serie B. Da campione del mondo e numero 1 al mondo”. Qualcuno ancora non riesce a digerire l’addio di dodici mesi fa e il passaggio al PSG: “Bentornato Gigi, anche se ti ho odiato a vederti parlare e scrivere in francese”. “Non riuscivo a vederti con la maglia del PSG. Ora cerca di convincere qualche tuo amico ‘parigino’ a venire alla Juve, oltre a Rabiot”. “Dopo 17 anni e’ stato per me brutto vederti andare via, giocare in un’altra squadra. Ora questo ritorno lo vedo come la giusta conclusione di una bellissima storia d’amore, come doveva essere senza l’intermezzo parigino”. Inevitabile, quindi, un suo ritorno a Torino, dopo 17 anni trascorsi in bianconero: “Giusto che tu chiuda la tua gloriosa carriera in Italia, a Torino, nella Juventus. La tua casa”. “La sua storia non poteva finire altrove”. “Tornare a casa non e’ mai una scelta sbagliata”.

Leggi anche:
Italia ai quarti, ora c'è la Francia

 

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti