Volvo segna doppietta, auto dell’anno anche per stampa mondiale

Loading the player...
29 marzo 2018

Una ventina di giorni dopo il trionfo al Salone di Ginevra dell’XC40, alla quale 60 giornalisti europei hanno assegnato il titolo di “Auto dell’anno”, Volvo ha centrato un altro riconoscimento. La sorella maggiore XC60 si è infatti aggiudicata il trofeo di “World car of the year”, assegnato a New York da 82 colleghi provenienti da tutto il mondo. Una doppietta che conferma la crescita del marchio svedese, rigenerato senza snaturarlo dai nuovi proprietari, i cinesi di Geely, come sottolinea il numero uno di Volvo Italia, Michele Crisci: “Dai primissimi momenti dell’acquisizione l’intento fondamentale di Geely Holding Group, e del suo proprietario Li Shu Fu, è stato quello di rafforzare, se mai ce ne fosse stato bisogno, il brand Volvo con tutti i suoi pilastri fondamentali, della nostra filosofia di produzione fino alla responsabilità sociale in tutti gli ambiti. Ha costruito per esempio tre nuovi impianti in Cina, però tutti i posti di lavoro in Svezia e in Belgio sono stati mantenuti”. Il resto l’hanno fatto i capitali del gruppo cinese e la completa fiducia nei manager europei dell’azienda. “Per il futuro, l’abbiamo detto, c’è tutto il processo di elettrificazione che sta arrivando e una serie di nuovi marchi che il mondo Volvo sta lanciando sul mercato: a Ginevra abbiamo lanciato Polestar e nei giorni scorsi abbiamo annunciato anche Lynk & Co, marchio cinese destinato a essere commercializzato e prodotto in Europa e non solo”. Da marchio Volvo si sta dunque trasformando in gruppo e intanto festeggia il Suv compatto premiato a Ginevra, con una festa nel cuore della nuova Milano.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Donate alla Discoteca di Stato 3.000 canzoni storiche napoletane

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti