Papa licenzia vescovo francese per “atteggiamenti impropri”

Papa licenzia vescovo francese per “atteggiamenti impropri”
6 aprile 2017

Papa Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Aire et Dax (Francia) presentata da monsignor Herve’ Gaschignard. Lo rende noto un Bollettino della Sala Stampa della Santa Sede.  Le dimissioni di monsignor Herve’ Gaschinard, 57 anni, nella diocesi dal 2012, erano state in realta’ sollecitate dal Vaticano dopo che in una nota, il vicario generale Denis Cazaux e il cancelliere Bernard Hayet della diocesi, avevano parlato di “voci insistenti di atteggiamenti inappropriati” del vescovo nei confronti dei giovani della diocesi stessa.

Secondo alcuni media francesi vi era stata anche una segnalazione alla Congregazione per la dottrina della fede da parte di una famiglia di Landes. Il Vaticano incarico’ subito il cardinale Jean-Pierre Ricard, arcivescovo di Bordeaux di verificare queste voci. Nonostante non ci sia alcuna denuncia depositata in Vaticano nei confronti di Gaschignard, la decisione di Papa Francesco e’ un segnale forte nella lotta contro la pedofilia nel clero. In una nota i vescovi francesi parlano di choc per la vicenda. Il presidente della Conferenza episcopale francese monsignor Georges Pontier ha precisato che Gaschignard il 31 marzo scorso informo’ la diocesi che avrebbe lasciato per “stanchezza legata a varie cause”. Ora lo stesso Gaschignard si e’ detto disponibile a chiarire la sua posizione davanti alla Santa Sede. Papa Francesco ha nominato, in sostituzione di Gaschignard, amministratore apostolico sede vacante della diocesi, con facolta’ di vescovo, monsignor Bernard Charrier, vescovo emerito di Tulle.

Leggi anche:
Dona 52 dollari a Ong Usa che aiuta Ucraina, rischia fino all'ergastolo
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti