Autunno, è tempo di castagne. Come cuocerle col microonde

30 ottobre 2017

Le castagne sono protagoniste incontrastate della stagione autunnale, periodo in cui i ricci spinosi cadono dagli alberi e possono essere raccolti con l’utilizzo di guanti resistenti. Con la farina ricavata dalle castagne si realizzano gustosi dolci tradizionali come il castagnaccio. Non contengono glutine pertanto sono adatte anche per i soggetti affetti da celiachia. Se non sono ben cotte, tuttavia, possono risultare difficili da digerire e sono pertanto controindicate per chi soffre di colite o aerofagia. Anche per soggetti obesi e diabetici questi cibi sono altamente sconsigliati. a castagna è un alimento versatile e dalle notevoli proprietà nutrizionali, un tempo nota anche come “pane dei poveri”. Le castagne sono un alimento ricco di carboidrati e sali minerali. Se non avete tempo o voglia di andare per strada ad acquistare le cosiddette “caldarroste” fumanti, il microonde sarà un valido aiuto. Provate la semplice e veloce ricetta.

Ingredienti

Castagne fresche (circa 10 a persona)

 

Preparazione

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: dai 4 agli 8 minuti (in base alla potenza del vostro microonde e al grado di cottura che desiderate)

Incidere la buccia delle castagne con un coltello, trasversalmente, facendo attenzione a non tagliare anche il frutto. Sistemarle in un contenitore adatto al microonde.

Sciacquarle con acqua corrente in modo che assorbano un po’ di umidità e lasciarle in ammollo per circa 10 minuti. Questo procedimento permette alle castagne di rimanere umide e morbide, ed evita che la “pellicina” rimanga attaccata al frutto.

Leggi anche:
Caso camici, Gdf acquisisce documenti su società della famiglia Dini

Scolare l’acqua dal contenitore e disponete le castagne su di un piatto facendo attenzione a non sovrapporle.

Cuocere le castagne nel forno a microonde per circa 4/5 minuti a 750- 800 W (normalmente è la massima potenza dei forni a microonde) all’interno di un contenitore adatto al microonde, lasciarle riposare per qualche minuto dopo averle sfornate.

Assicurarsi che non siano troppo calde prima di sbucciarle e assaporarle. Spolverare con un pò di sale, se volete. Controllare la cottura facendo pressione alle estremità… se si aprono e si sbucciano facilmente allora sono pronte, altrimenti andranno cotte per qualche altro minuto.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti