Il 61% degli americani a Trump, basta con Twitter

Il 61% degli americani a Trump, basta con Twitter
29 giugno 2017

Donald Trump dovrebbe smettere di usare il suo account personale su Twitter: secondo un sondaggio della Quinnipiac University rilasciato oggi, oltre il 60% degli elettori registrati vorrebbe che il presidente degli Stati Uniti evitasse di postare sul celebre sito di microblogging con l’account @realDonaldTrump. Solo il 32% degli intervistati ha dichiarato che il presidente dovrebbe continuare a twittare, contro il 61% di chi vorrebbe che smettesse: è la prima volta, dichiara la Quinnipiac University, che gli intervistati hanno questa opinione sui tweet di un presidente Usa. L’indagine è stata condotta su 1.212 persone tra il 22 e il 27 giugno. Nel sondaggio era richiesto ai partecipanti di esprimersi anche sull’operato di Trump in quanto presidente: oltre il 50% ha risposto che non approva il modo in cui il miliardario sta conducendo il suo mandato. Il 63% lo ha inoltre definito non equilibrato, e poco più della metà delle persone coinvolte ha risposto che Trump abusa dei suoi poteri. I risultati del sondaggio sono stati rilasciati nello stesso giorno in cui Trump ha usato proprio il social network in questione per insultare Mika Brzezinski, conduttrice di MSNBC, definita “pazza” e “sanguinante per via di un lifting al viso”; il suo collega Joe Scarborough è stato definito uno “psicopatico”. Solo ieri il miliardario newyorchese aveva postato, nel giro di poche ore, altri due tweet polemici indirizzati al New York Times e al Washington Post.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Leggi anche:
Funzione rieducativa della pena, studenti università di Palermo incontrano detenuti dell’Ucciardone
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti