Primo volo della Starhopper di SpaceX: Marte è più vicino

Loading the player...
30 agosto 2019

Giornata di successi per la compagnia spaziale privata americana SpaceX che fa capo al miliardario Elon Musk, patron di Tesla. In Texas, “Starhopper”, prototipo della parte inferiore dell’astronave “Starship”, destinata a portare l’uomo su Marte, ha effettuato con successo un volo test per valutarne la stabilità e la capacità di atterrare autonomamente con il motore principale dei sei di cui sarà dotata in configurazione finale. “Starhopper” si è levata in volo fino a un altezza di 150 metri, poi, pian piano, è tornata a terra posandosi delicatamente al suolo come previsto.

Questo volo, per quanto breve (poco più di un minuto in tutto) è un’autentica pietra miliare nella conquista dello Spazio perché rappresenta un passo concreto verso la realizzazione di un’astronave in grado di partire dalla Terra, grazie a un razzo Super heavy, allontanarsi dall’orbita del pianeta, atterrare su altri mondi (Marte su tutti) e poi ridecollare per tornare indietro. Quasi nelle stesse ore, la capsula cargo Dragon è stata sganciata dalla Iss alla quale è rimasta attraccata per un mese e ha fatto ritorno sulla Terra, tuffandosi nell’Oceano Pacifico, al largo delle coste californiane; a bordo un carico di esperimenti scientifici condotti in orbita dagli astronauti a bordo della base spaziale, tra cui l’italiano Luca Parmitano.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Clamoroso: c'è un sondaggio in cui Berlusconi batte Salvini

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti