A 7 anni i bambini già iniziano a utilizzare tablet e smartphone

A 7 anni i bambini già iniziano a utilizzare tablet e smartphone
2 novembre 2021

Sette anni e mezzo è l`età media in cui i giovani iniziano ad utilizzare i device tecnologici, che sale a 9,1 anni parlando in particolare dello smartphone; tra i 7 e i 9 anni il device più utilizzato è il tablet (72% secondo gli intervistati), mentre al crescere dell`età aumenta la frequenza di utilizzo dello smartphone (per i 16-18 anni raggiunge la quasi totalità con il 99%). Anche PC e computer sono sempre più utilizzati all`aumentare dell`età, specialmente per esigenze scolastiche. E’ quanto emerge dall`indagine dell`Osservatorio sulle Giovani Generazioni di Flowe, pending BCorp del Gruppo Bancario Mediolanum, condotta da AstraRicerche sull`educazione finanziaria di bambini e ragazzi, il loro rapporto con la tecnologia e il ruolo che i genitori e le famiglie svolgono nell`insegnare ai più piccoli come gestire il denaro.

La ricerca, condotta in occasione del mese dell`educazione finanziaria, si focalizza anche sul tema dell`utilizzo della tecnologia (web e carte di credito/debito nello specifico) in relazione agli acquisti online. L`uso dei dispositivi su siti di e-commerce è diffuso nel 38,5% dei casi (figli degli intervistati), con frequenza maggiore all`aumentare dell`età (si va dal 21% per la fascia 7-9 anni al 76% per i 16-18enni).
In riferimento alle modalità degli acquisti online, si osserva che il 66,5% dei ragazzi effettua l`operazione assieme ai genitori mentre il 33,5% in autonomia. Particolarmente interessante è il focus che l’indagine conduce sul tema dell`educazione finanziaria dei giovani. La responsabilità della gestione del denaro in famiglia risulta essere in capo ai genitori (37,3% degli intervistati è interamente responsabile; il 58,7% co-gestisce con il partner; il 2,1% affida al partner la gestione e solo l`1,6% gestisce il denaro insieme ad altri familiari).

Leggi anche:
Chico Forti torna in Italia, il 65enne italiano trasferito a Rebibbia
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti