Addio ad Anna Kanakis: attrice, scrittrice e Miss Italia 1977

Addio ad Anna Kanakis: attrice, scrittrice e Miss Italia 1977
Anna Kanakis
21 novembre 2023

S’è spenta a Roma, a 61 anni, l’indimenticabile attrice, scrittrice e Miss Italia 1977 Anna Kanakis. La notizia della sua scomparsa è stata confermata dal marito Marco Merati Foscarini, con cui è stata legata per ben 19 anni. Dopo una coraggiosa battaglia contro una malattia che l’ha afflitta per circa sette mesi, Kanakis se ne è andata lasciando un vuoto nel mondo dello spettacolo. Nata e cresciuta a Catania, Kanakis, di origini greche, è stata una figura poliedrica che ha lasciato un segno indelebile nel panorama artistico italiano. La sua carriera multifacetica l’ha vista emergere come modella, attrice cinematografica e televisiva, donna impegnata in politica e, negli ultimi anni, autrice.

L’attrice è entrata a far parte dell’immaginario collettivo nel 1977, quando, a soli 15 anni, è stata eletta Miss Italia a Sant’Eufemia d’Aspromonte. Fu la prima giovane a vincere il prestigioso titolo dopo una modifica del regolamento del concorso. Il suo fascino e la sua personalità hanno catturato l’attenzione del pubblico e la sua carriera è decollata con successo. Nel corso degli anni ’80, Kanakis è diventata un volto noto del cinema italiano, particolarmente richiesta nelle commedie brillanti. Ha lavorato con registi di spicco come Castellano e Pipolo e Sergio Martino, prendendo parte a film come “Attila flagello di Dio” (1982) e “Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio” (1983). La sua versatilità si è poi estesa al mondo della televisione, con ruoli significativi in produzioni come “Vento di ponente” (2002) e “La Terza Verità” (2007).

Leggi anche:
Addio al premio oscar Donald Sutherland

Nel corso della sua vita, l’ex Miss Italia ha abbracciato anche la politica, diventando responsabile nazionale Cultura e Spettacolo dell’Unione Democratica per la Repubblica (Udr), il partito fondato da Francesco Cossiga. Verso la fine della sua carriera artistica, si è dedicata alla scrittura, facendo il suo esordio nel 2010 con il romanzo “Sei così mia quando dormi. L’ultimo scandaloso amore di George Sand”. Ha proseguito nel 2011 con “L’amante di Goebbels” e nel 2022 con “Non giudicarmi”, un romanzo storico che esplora la vita del barone Jacques d’Adelsward Fersen.

La sua vita privata è stata altrettanto intensa, con due matrimoni. Nel 1981, sposò il musicista Claudio Simonetti, da cui divorziò pochi anni dopo. Nel 2004, invece, ha legato il suo destino a Marco Merati Foscarini, discendente di Marco Foscarini, uno degli ultimi dogi di Venezia. Gli ultimi anni della sua vita sono stati segnati da una profonda dedizione alla scrittura e dalla pubblicazione di opere significative che hanno arricchito il patrimonio letterario italiano. I funerali di Anna Kanakis si terranno giovedì 23 novembre alle ore 15 nella chiesa di San Salvatore in Lauro a Roma, dando l’opportunità a familiari, amici e fan di rendere omaggio all’artista scomparsa prematuramente. 

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti