Addio al fumettista Uderzo, co-creatore di Asterix

24 marzo 2020

Addio al fumettista, Albert Uderzo, creatore insieme a René Goscinny di Asterix. Si è spento a 92 anni nella sua casa di Neuilly, per una crisi cardiaca. Figlio di genitori italiani che lasciarono la loro terra per tentare una nuova vita in Francia all’inizio del secolo scorso, ha creato uno dei personaggi più iconici dei fumetti, che ha venduto oltre 375 milioni di albi in tutto il mondo ed è diventato un monumento della cultura e dell’identità francese. Le avventure del villaggio gallico che si oppone agli invasori romani furono pubblicate per la prima volta nel 1959, da lì un successo senza freni che ha proiettato personaggi come Asterix, Obelix e il cagnolino Idefix,, il druido Panoramix nella cultura popolare anche grazie alla trasposizioni in film, d’animazione e non.

Uderzo non disegnava più da qualche anno, ma aveva mantenuto il controllo editoriale sulle nuove uscite. In una intervista di qualche anno fa a France presse, era il 2013, ricordava uno dei momenti più difficili della sua vita, la morte del compagno d’arte, lo sceneggiatore René Goscinny, nel 1977, quando pensò di mollare tutto. “Per due anni non sono riuscito a toccare una matita – raccontava – Ma poi alcune persone devono aver intuito la mia difficoltà, e mi hanno scritto che dovevo continuare perché il personaggio non apparteneva a me, ma ai lettori”. Asterix così ha continuato ad esistere. E così sarà, oggi come allora.

Leggi anche:
Nissan presenta "Ariya": crossover, coupé, 100% elettrica
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti