Alla Juve è giorno di De Ligt, cresce entusiasmo

Alla Juve è giorno di De Ligt, cresce entusiasmo
Cristiano Ronaldo e Matthijs De Ligt
17 luglio 2019

De Ligt alla Juve accende l’entusiasmo dei tifosi della Juventus. Sono oltre duecento quelli che hanno atteso il difensore olandese davanti al JMedical, per applaudirlo e acclamarlo. Una accoglienza da grande campione, un colpo di mercato da far tremare le gambe alle avversarie, nell’anno in cui stanno cercando di avvicinarsi proprio ai bianconeri. Le visite mediche sono una passeggiata per il giovane centrale, 189 centimetri di potenza, ma anche di tecnica, senso della posizione ed esperienza difficili da trovare in un ‘ragazzino’ classe 1999. Il miglior difensore al mondo in prospettiva, secondo gli esperti, con una personalita’ che – nonostante la giovane eta’ – non manca di carattere. Ce ne vuole per inserire nel video-saluto all’Ajax, la squadra in cui e’ cresciuto, il gol segnato proprio all’Allianz Stadium, colpo di testa che e’ valso l’eliminazione dalla Champions per la Juventus.

Alla corte di Sarri, al fianco di assi come Chiellini e Bonucci, De Ligt potra’ crescere ancora. “Per un difensore venire in Italia e’ importante – conferma il regista della trattativa, Mino Raiola, potente procuratore dell’olandese -. Una scelta ponderata, non una chiacchierata di un giorno”, visto che gia’ lo scorso anno il centrale visito’ le strutture della Juventus. Il giocatore ha firmato un contratto quinquennale da circa 8 milioni di euro a stagione, piu’ bonus che gli permettono di raggiungere i 12 milioni l’anno. All’Ajax andranno 70 milioni di euro e altri 5 di bonus. “De Ligt si avvicina a Nedved per mentalita’ e a Ibrahimovic per ambizione – osserva Raiola -. Ha tutto per diventare un campione, tra i giovani e’ il numero uno”.

Un destino segnato, quello del piu’ giovane capitano della storia dell’Ajax, 18 anni appena. Meglio di Chivu e Van der Vaart, due dei migliori prodotti del vivaio biancorosso. Fin da ragazzo ha sempre bruciato le tappe: ha vestito la maglia dell’Under19 a soli 15 anni e ha debuttato in Nazionale a 17. Un predestinato che, dopo aver disputato 77 partite con 8 gol e 5 assist in Eredivisie, il campionato olandese, ha deciso di dare una svolta alla sua carriera, diventando il difensore piu’ costoso della storia della Serie A a soli 19 anni. E il bello deve ancora arrivare perche’ il giocatore non vede l’ora di iniziare.

Leggi anche:
Eurotour, Mauritius open Paratore in corsa per la vittoria
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti