Rallenta crescita Ocse, Italia maglia nera. Unica con Pil in calo

20 maggio 2014

Avvio d’annata col freno tirato per l’area Ocse, che ha visto la crescita del Pil segnare un più 0,4 per cento rispetto ai tre mesi precedenti, a fronte del più 0,5 per cento segnato nel finale del 2013. In questo contesto di generalizzato indebolimento l’Italia è il Paese che ha segnato la performance più debole, e l’unico caso di calo del Pil tra tutte le economie del G7, un meno 0,1 per cento rispetto ai tre mesi precedenti, dopo il più 0,1 per cento del quarto trimestre.
La Penisola segna l’unica variazione negativa anche nel confronto su base annua: meno 0,5 per cento del Pil, riporta l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico con un comunicato, a fronte del più 2,1 per cento della media Ocse. (TMNews)

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Crolli record su Pil e occupati nell'eurozona


Commenti