Arriva il sistema d’atterraggio automatico d’emergenza

Loading the player...
31 ottobre 2019

Voli più sicuri nel settore dell’Aviazione generale. Dopo il paracadute balistico arriva anche il nuovo sistema di Autoland, una sorta di atterraggio automatico d’emergenza ideato dalla Garmin e mutuato dall’esperienza dei più grandi velivoli commerciali impiegati per i voli di linea. Si tratta di una piccola rivoluzione nel settore dell’aviazione turistica o privata; in caso di emergenza (per esempio malore o impossibilità del pilota) potrà essere attivato, anche dai passeggeri, semplicemente premendo un pulsante dedicato, consentendo all’aeroplano di fare ritorno a terra autonomamente.

In casi estremi può attivarsi anche da solo se il computer lo ritenesse necessario. L’Autoland sfrutta una triangolazione di parametri e rilevamenti satellitari per gestire l’emergenza atterrando sull’aeroporto e la pista ottimali, tenendo conto di fattori quali meteo, terreno, ostacoli, autonomia residua e prestazioni dell’aeromobile. È in grado anche di comunicare autonomamente con il controllo del traffico aereo, avvisando gli addetti e i piloti nelle vicinanze della posizione dell’aereo in difficoltà e delle sue intenzioni. Il sistema potrà essere installato su diversi aerei di Aviazione generale come il Cirrus Vision di questo video, il jet monomotore prodotto dall’azienda americana, purché dotati di avionica di terza generazione (ad esempio Garmin G3000). In qualunque momento, se dovesse essere necessario, il pilota può eventualmente disconnettere il sistema e riprendere il controllo dell’aeromobile.

Leggi anche:
La grande diffusione dei pagamenti online: tante alternative, la stessa comodità
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti