Assenza (Fi), fermare la fallimentare operazione ‘Mare Nostrum’

5 maggio 2014

“Una regione allo stremo, piegata da un’emergenza che diviene di giorno in giorno più grave e preoccupante. Il fiume in piena di immigrati, che ininterrotto, da settimane, raggiunge la Sicilia, sta mettendo in ginocchio un intero territorio, le sue strutture, i suoi abitanti. Il Governo nazionale trovi la sintesi tra il valore della solidarietà, mai venuto meno nelle nostre terre e tra le nostre genti, e la necessità assoluta di tutelare i cittadini siciliani”. Lo afferma Giorgio Assenza, deputato di Forza Italia all’Ars.

“La situazione sull’Isola è oggi insostenibile, in particolar modo sulle coste meridionali, dove Pozzallo è divenuta la nuova frontiera d’Europa, servono soluzioni alternative e adeguate che consentano una gestione razionale dell’emergenza con il pieno coinvolgimento dell’Ue – prosegue Assenza –. La Sicilia ha già dato tutto ciò che poteva e rischia ora di pagare il prezzo più alto mentre l’Unione se ne sta a guardare. L’emergenza sanitaria è tutt’altro che scongiurata, le strutture d’accoglienza sono totalmente insufficienti, i pronto soccorso continuano ad essere presi d’assalto da centinaia di extracomunitari che cercano cure ed assistenza. Roma ha un duplice dovere – conclude -: fermare immediatamente la fallimentare operazione ‘Mare Nostrum’ e mettere a disposizione della Sicilia le risorse necessarie ad affrontare una situazione di vera e propria crisi”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Leggi anche:
Meloni verso G7 da Kiev: l'Occidente non deve dare segnali di stanchezza
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti