Associazione con finalità di terrorismo, fermata 35enne a Latina

18 dicembre 2020

Una donna di nazionalità tunisina di 35 anni è stata fermata a Latina dalla polizia con l’accusa di associazione con finalità di terrorismo anche internazionale, addestramento e istigazione a commettere delitti di terrorismo. L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, è partita dalla segnalazione di un profilo Telegram attivo nella propaganda in favore dell’Isis.

Le intercettazioni hanno documentato come la donna, attraverso il suo account, rivolgesse inviti a utenti di gruppi attivi nel web riconducibili all’autoproclamato stato islamico a compiere attentati, con dettagliate indicazioni sulle possibili modalità di esecuzione e istruzioni per la fabbricazione di esplosivi. Dai telefoni e dispositivi sequestrati nella sua abitizione è emersa la sua attività anche in gruppi chiusi whatsapp, con tutorial per confezionare ordigni in casa, illustrazione di tecniche militari di combattimento, oltre a inviti a commettere azioni violente indicandone anche le diverse possibili modalità. Prosegue l’analisi del materiale informatico sequestrato anche per approfondire la sua rete di relazioni.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Ucraina, attacco russo su un parcogiochi: almeno 3 morti fra cui un bambino


Commenti