Attacco hacker al sito del ministero della Giustizia

Attacco hacker al sito del ministero della Giustizia
11 ottobre 2021

Un attacco informatico, all`origine dei problemi del sito del ministero della Giustizia che negli ultimi giorni è risultato a tratti irraggiungibile e che ora è funzionante. Lo riferisce il sito del dicastero di via Arenula. “Da venerdì, infatti, sono state riscontrate anomalie riconducibili ad un attacco DDOS applicativo, attualmente mitigato, di tipo “resource corruption”.

L`obiettivo di questa tipologia di attacco è la saturazione delle risorse elaborative computazionali necessarie all`erogazione del servizio applicativo. Tale tipologia di attacco presenta elementi di complessità superiori ai più comuni attacchi DDOS di natura volumetrica, il cui obiettivo è saturare le risorse di connettività necessarie a rendere fruibile il servizio. Ciò comporta un tempo maggiore ed un livello più approfondito di analisi per essere individuato e contrastato”, spiega gnews.

“L`analisi della fenomenologia dell`attacco non è stata infatti immediatamente rilevabile in quanto le richieste di accesso ai contenuti del sito sono apparse inizialmente alla catena di sicurezza di natura legittima. Inoltre, in relazione alla concomitanza dell`approssimarsi delle scadenze sui procedimenti concorsuali, ci si attendeva un fisiologico aumento del traffico legittimo, circostanza che ha complicato la rilevazione dell`attacco in questione. Il sito è di nuovo disponibile dopo aver circoscritto il traffico in ingresso valido e bloccato la parte sotto attacco, conclude.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Coronavirus, più tamponi meno contagi. Risalgono i morti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti