Austria, Parlamento approva obbligo vaccinale per adulti. Primo Paese Ue

Austria, Parlamento approva obbligo vaccinale per adulti. Primo Paese Ue
Parlamento europeo
21 gennaio 2022

Il Parlamento austriaco ha approvato l’obbligo di vaccinazione anti-Covid per tutta la popolazione adulta, compresi i residenti, con 137 voti favorevoli e 33 contrari. Sono previste delle esenzioni per le donne in gravidanza, persone impossibilitate a vaccinarsi per motivi medici o guarite dal coronavirus da non più di sei mesi. Attualmente il tasso di vaccinazione austriaco è fra i più bassi dell’Ue: solo il 71,8% della popolazione ha completato il percorso vaccinale.

Il ministro della Salute, Wolfgang Mückstein, aveva presentato il disegno di legge – sostenuto anche dai Social democratici all’opposizione – definendo il vaccino come un atto di solidarietà: “Si tratta di un grande e, per la prima volta, duraturo passo” nella lotta alla pandemia. “Questo è il modo in cui possiamo riuscire a sfuggire al ciclo di aperture e chiusure, di lockdown”, ha proseguito. “Ecco perché questa legge è così urgentemente necessaria in questo momento”. Anche la leader dell’opposizione, l’epidemiologa Pamela Rendi-Wagner, sostiene il progetto: “Le vaccinazioni salvano vite umane. La vostra e quella degli altri”, ha dichiarato. Per incentivare la campagna vaccinale, il disegno di legge stanzia circa un miliardo di euro.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Contingenti Nato in Ucraina? Putin minaccia l'Occidente: le nostre armi possono colpirvi


Commenti