Behnken e Hurley: orgogliosi di questa missione storica

Behnken e Hurley: orgogliosi di questa missione storica
Bob Behnken e Doug Hurley
4 agosto 2020

Siamo super fieri di aver avuto una piccola parte in questa straordinaria squadra che è riuscita a riportare l’astronave sulle coste della Florida dando di nuovo questa capacità agli Stati Uniti d’America”. Gli astronauti Nasa Bob Behnken e Doug Hurley non sono apparsi particolarmente stanchi né provati dopo l’ammaraggio della navetta Crew Dragon “Endeavour” di SpaceX che, 45 anni dopo l’ultimo splashdown di una navetta spaziale americana, è tornata sulla Terra dopo essere stata in orbita, arrivando nel Golfo del Messico, al largo di Pensacola per evitare il maltempo. Behnken e Hurley hanno scritto un’importante pagina di storia della conquista spaziale americana, come primo equipaggio della prima astronave privata degli Stati Uniti ad aver raggiunto la Iss con astronauti a bordo, la prima, inoltre, partita dal suolo americano e rientrata 9 anni dopo il pensionamento degli Space Shuttle, nel 2011.

La Crew Dragon “Endeavour”, partita da Cape Canaveral il 30 maggio 2020 è rimasta attraccata alla Stazione spaziale internazionale per 2 mesi durante i quali i due astronauti americani hanno fatto parte a pieno titolo dell’equipaggio della base orbitante. Bob Behnken inoltre ha portato a termine anche quattro attività extraveicolari svolte in collaborazione con il comandante dell’Iss, Chris Cassidy. “È stata quasi un’odissea – ha spiegato Doug Hurley – gli ultimi cinque, sei, sette, otto anni, cinque anni solo da quando io e Bob abbiamo iniziato a lavorare su questo programma, per essere dove siamo ora; il primo volo con equipaggio della Dragon, è semplicemente incredibile. È un grandissimo privilegio far parte di questo programma, far parte della Nasa e aver trascorso due mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale”.

Il completamento del primo volo della Crew Dragon è soprattutto un grande successo di Space X e del genio visionario di Elon Musk lui sì visibilmente emozionato per aver messo la sua firma su un’impresa che ha inaugurato una nuova Era dell’esplorazione spaziale facendo da apripista ad altre iniziative altrettatnto grandiose come il ritorno sulla Luna e il primo viaggio umano su Marte. Intanto, il primo astronauta europeo dell’Esa a volare sulla Crew Dragon sarà il francese Thomas Pesquet, nella primavera del 2021. Con lui ci sarà anche l’astronauta Nasa Megan McArthur, moglie di Bob Behnken.

Leggi anche:
Presidenziali Usa 2020, Trump-Biden al rush finale: stanotte primo dibattito tv
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti