Berlusconi: adegueremo organizzazione Fi ma niente rivoluzioni

Berlusconi: adegueremo organizzazione Fi ma niente rivoluzioni
Silvio Berlusconi
5 giugno 2023

“È certamente vero che Forza Italia voglia adeguare la sua organizzazione ai nuovi compiti e alle nuove sfide anche in vista delle prossime elezioni europee. Ma non è vero che lo farà ‘con la rivoluzione’ e mortificando le persone. Al contrario, com`è nella tradizione del partito, lo farà coinvolgendo tutti e valorizzando il talento di ciascuno, in funzione delle capacità e delle vocazioni personali”. È quanto dichiara il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi, commentando i retroscena sulla riorganizzazione del partito.

“Dispiacciono perciò i continui ‘esercizi di fantasia’ nei quali sono impegnati tanti giornali per disegnare scenari e organigrammi che non hanno alcun riscontro nella realtà e tantomeno nelle mie intenzioni. Fortunatamente lo sanno tutti che a me stanno cuore i problemi dei cittadini, non i giochetti di partito”, conclude Berlusconi. Intanto, il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani ha ricordato che a Roma si svolgeranno a giorni le Giornate di studio del Gruppo del Partito popolare europeo, dedicate soprattutto “ai valori della famiglia del Ppe nei quali noi ci riconosciamo: sono i valori cristiani”. Tajani ha detto, in particolare, che “ci sarà anche un confronto con il mondo cattolico per cercare di ribadire il nostro ancoraggio a quei principi e a quei valori. D’altronde Forza Italia ha sempre dimostrato di essere un partito cristiano, liberale, riformista, garantista. E siamo il Ppe in Italia”, ha insistito il ministro, facendo riferimento al “riconoscimento ancora una volta del ruolo di Forza Italia come grande forza al centro della politica italiana, ma che è parte importante del centro della politica europea”.

Leggi anche:
Affondo Mattarella: atti contro libera informazione sono eversivi
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti