Borrell: Putin merita condanna mondo civile per crimini guerra

Borrell: Putin merita condanna mondo civile per crimini guerra
Josep Borrell
21 marzo 2022

L’Alto Rappresentante per la Politica estera e di sicurezza comune europea, Josep Borrell, ha dichiarato oggi che la Russia di Putin “merita la più dura condanna del mondo civile” per gli “enormi crimini di guerra” che sta commettendo in Ucraina, in particolare nella città assediata di Mariupol. “La Russia – ha sottolineato Borrell parlando con la stampa al suo arrivo al Consiglio Esteri dell’Ue a Bruxelles – sta commettendo molti crimini di guerra. Ciò che sta succedendo a Mariupol è un enorme crimine di guerra, stanno distruggendo tutto, bombardando e uccidendo tutti in maniera indiscriminata; questo è spaventoso, dobbiamo condannarlo nei termini più duri. E’ un crimine di guerra enorme, la città sarà completamente distrutta e la popolazione sta morendo”.

Il Consiglio Esteri nel pomeriggio accoglierà in una riunione comune anche i ministri della Difesa delle Ue. I ministri dei Ventisette dovrebbero approvare la nuova “Bussola strategica”, un documento preparato da Borrell e dal Servizio europeo di azione esterna che stabilisce gli orientamenti per la politica di difesa e sicurezza comune dell’Ue per il prossimo decennio, e che dovrebbe essere poi sottoposto ai capi di Stato e di governo al Consiglio europeo giovedì. Sempre nel pomeriggio, si collegherà in videoconferenza con la riunione del Consiglio Ue anche il ministro ucraino della Difesa, Oleksiy Reznikov. “Continueremo a lavorare – ha detto ancora l’Alto Rappresentante – per sostenere l’Ucraina, con tutte le nostre risorse, continueremo a discutere del tipo di sanzioni che possiamo prendere, ancora, in particolare relativamente all’energia, e il ministro della Difesa ucraino ci dirà qual è la situazione sul terreno”, della resistenza degli ucraini “e come possiamo continuare a sostenerli”.

Leggi anche:
Meloni ribattezza 'Gli appunti di Giorgia': "Vera TeleMeloni è questa"

Rispondendo a una domanda sull’uso dei missili ipersonici da parte della Russia per colpire l’Ucraina; Borrell ha poi osservato: “La Russia sta usando tutte le capacità militari. Il problema è che le sta usando contro i civili. Non è una guerra, è la massiccia distruzione di un paese, senza alcuna considerazione per le leggi della guerra, perché anche la guerra ha delle leggi”. “E’ molto importante – ha continuato l’Alto Rappresentante – dire che la Corte internazionale ha già condannato dal punto di vista giuridico questa invasione; dal punto di vista morale”, i russi “hanno perso qualsiasi giustificazione, perché ciò che stanno facendo è al di fuori di qualunque tipo di legge che regola la guerra: è la distruzione della popolazione, che sta soffrendo in modo incredibile. Putin – ha concluso Borrell – merita la più dura condanna dal mondo civile”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti