Brasile, procuratore generale chiede aprire inchiesta su Bolsonaro

14 gennaio 2023

Jair Bolsonaro

Il procuratore generale del Brasile, Augusto Aras, ha chiesto alla Corte suprema federale (STF) di aprire un’inchiesta sull’ex presidente Jair Bolsonaro per l’assalto compiuto dai suoi sostenitori l’8 gennaio. Spetterà alla presidente della STF, Rosa Weber, analizzare la richiesta e decidere se aprire o meno l’inchiesta. Nella richiesta, il procuratore generale ha citato gli attacchi alle urne, alla Corte suprema e al Congresso. 

Intanto, la polizia brasiliana ha rinvenuto nell’abitazione dell’ex ministro della Giustizia del presidente Jair Bolsonaro una bozza di decreto che prevedeva misure di emergenza che avrebbero potuto consentire l’annullamento del risultato delle elezioni vinte da Lula. Lo riporta il quotidiano Folha de S. Paulo, riferendo della perquisizione affettuata nel domicilio di Anderson Torres che, oggi negli Stati Uniti, è oggetto di un mandato di arresto da parte di un giudice della Corte Suprema per presunta “collusione” nell’assalto dell’8 gennaio scorso alle sede istituzionali a Brasilia.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Europee, FdI: voto fuori sede un successo storico del governo


Commenti