Bustine di tè usate, benessere per la pelle e l’ambiente. Cosa fare

Bustine di tè usate, benessere per la pelle e l’ambiente. Cosa fare
18 marzo 2018

Tutte le bustine usate di tè possono avere una seconda vita. Dopo esservi preparati le vostra tazza di tè, invece di buttare via la bustina tenetela da parte e pulite le superfici di legno in casa, realizzate un concime naturale per le vostre piante, fate un impacco per il viso o mettetela nell’armadio. Il tè contiene infatti il tannino, una sostanza che riporterà il colore del legno ad essere intenso e brillante. Se siete curiose di sapere nel dettaglio come e dove riutilizzare le bustine di tè, riciclandole come rimedio fai da te per altri usi alternativi. Il tè, ricordiamo, è un ottimo decongestionante della pelle. Ecco alcuni consigli pratici.

Prendete le bustine usate e mettetele in una ciotola, poi tenetele in frigorifero per 15 minuti. Una volta trascorso questo tempo, utilizzatele come impacco su viso e contorno occhi lasciandole in posa per 10 minuti.

Sfregandole su maniglie, impugnature, ante, vetri e specchi vi permetterà di rimuovere più facilmente le eventuali tracce di unto e le fastidiosissime impronte lasciate dalle dita.

Strofinarvi le dita con delle bustine di tè usate vi aiuterà ad eliminare da esse i cattivi odori che potrebbero formarsi maneggiando alcuni cibi, come aglio e cipolle.

Aggiungere il contenuto di alcune bustine di tè sul fondo della lettiera dei vostri animali domestici. Vi sarà utile per assorbire i cattivi odori.

Le bustine di tè usate faranno miracoli se utilizzate per lucidare l’argenteria, strofinandole delicatamente su di essa.

Leggi anche:
Tangenti per nascondere viadotti e strade scadenti

Applicate sugli occhi delle bustine di tè usate e strizzate per calmare i fastidi causati dalla congiuntivite.

Passate una bustina di tè usata sulla pelle dopo la rasatura per calmare i rossori e fare in modo che le eventuali piccole ferite si cicatrizzino immediatamente.

Posizionate delle bustine di tè usate sul fondo dei vostri vasi. Aiuteranno la terra in essi contenuta a trattenere meglio l’acqua.

 

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti