Calcio, candidatura congiunta Argentina-Uruguay-Paraguay

Calcio, candidatura congiunta Argentina-Uruguay-Paraguay
5 ottobre 2017

Argentina, Paraguay ed Uruguay hanno ufficializzato oggi, davanti al presidente della Fifa Gianni Infantino, la propria volontà di procedere ad una candidatura congiunta per l’organizzazione del mondiale di calcio del 2030, il mondiale del centenario che fu ospitato nel 1930 in Uruguay con il successo a Montevideo della nazionale di casa in finale contro l’Argentina per 4-2. Presente all’annuncio il presidente della Repubblica Argentina Mauricio Macri (nella foto) che ha parlato anche a nome dei suoi omologhi di Uruguay Tabaré Vazquez e Paraguay Horacio Cartes. Il Mondiale dovrebbe essere ospitato in sei-otto stadi argentini e due o tre nelle altre due nazioni. Il Mondiale del 2030 sarà il secondo a formato allargato con 40 o 48 nazioni partecipanti. Tra le avversarie una candidatura inglese o britannica. Con il mondiale del 2018 in Russia e del 2022 in Qatar, la sfida per il 2026 è tra il Nord America (candidatura congiunta Canada-Usa-Messico) e il Marocco. Per il 2030 potrebbe scendere in campo anche la Cina ma le attuali regole bloccherebbero una candidatura asiatica fino al 2034.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti