Camminare o correre: quale attività fisica offre maggiori benefici?

Camminare o correre: quale attività fisica offre maggiori benefici?
9 marzo 2024

La scelta tra camminare e correre per migliorare la salute fisica e mentale può risultare meno ovvia di quanto si potrebbe pensare. Mentre i sostenitori della corsa enfatizzano i suoi benefici, i camminatori potrebbero preferire la loro attività per il suo impatto meno traumatico. Ma cosa dice la scienza a riguardo? Secondo uno studio, ecco cinque benefici derivanti dal camminare che rendono questa attività altrettanto efficace, se non superiore, alla corsa per la salute fisica e mentale:

Camminare come attività fisica: A differenza della corsa, che è considerata un esercizio fisico strutturato, camminare è un’attività fisica più libera. Mentre la corsa mira a migliorare la forma fisica, il camminare produce benefici in termini di benessere senza l’eccessivo stress di un allenamento strutturato.

Minore impatto sulle articolazioni: Correre può esercitare un forte stress sulle articolazioni, aumentando il rischio di infortuni come tendiniti o fasciti plantari. Il camminare, invece, è più delicato sulle articolazioni, riducendo significativamente il rischio di lesioni.

Salute cardiovascolare: Nonostante la corsa implichi un’intensità maggiore per il cuore, lo studio ha rivelato che i camminatori che bruciavano la stessa quantità di calorie dei corridori avevano un rischio inferiore di malattie cardiovascolari. Quindi, camminare può essere altrettanto efficace per migliorare la salute del cuore.

Benefici per la salute mentale: Entrambe le attività, camminare e correre, possono ridurre lo stress, l’ansia e la depressione. Camminare all’aperto, in particolare, può abbassare i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, e migliorare l’umore. Entrambe le attività stimolano la produzione di endorfine, migliorando il benessere psicologico e contribuendo a una maggiore fiducia in sé stessi. In aggiunta, sia la corsa che il cammino contribuiscono a migliorare la fiducia in sé stessi e si costituiscono come un tranquillante naturale contro qualsiasi tipo di dipendenza dato che favoriscono il controllo degli impulsi. Infine, si sviluppano benefici anche dal punto di vista dell’acutezza mentale, della concentrazione e della coordinazione.

Leggi anche:
Campagna elettorale Usa, Melania Trump in campo

Efficienza per la perdita di peso: lo studio ha confrontato la perdita di peso tra corridori e camminatori e ha scoperto che entrambe le attività portavano a risultati simili dopo sei mesi di esercizio. Camminare a un ritmo sostenuto può essere altrettanto efficace nella perdita di peso quanto correre, pur richiedendo più tempo per coprire le stesse distanze.

In sostanza, sebbene la corsa possa essere una scelta valida per alcuni, il camminare offre una serie di benefici significativi per la salute fisica e mentale senza l’eccessivo stress sulle articolazioni. La scelta tra camminare e correre dipende dalle preferenze personali, dall’obiettivo individuale e dalle esigenze del corpo, ma entrambe le attività possono essere integrate in uno stile di vita sano e attivo.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti