Caso di poliomelite paralitica in Usa. Cdc: troppo bassa vaccinazione

17 agosto 2022

“La bassa copertura vaccinale nella contea di residenza del paziente indica che la comunità è a rischio di ulteriori casi di poliomielite paralitica. Anche un singolo caso di poliomielite paralitica rappresenta un’emergenza sanitaria pubblica negli Stati Uniti”. E’ l’allarme lanciato dai CDC Usa dopo il caso di un paziente nello stato di New York cui è stata riscontrata la malattia. Il primo dopo 10 anni.

“La vaccinazione – sottolineano gli esperti – svolge un ruolo fondamentale nella protezione delle persone dalla paralisi se sono esposte al poliovirus. Durante la pandemia di COVID-19, i servizi di vaccinazione di routine sono stati interrotti, portando a un calo della somministrazione e della copertura del vaccino e lasciando molte comunità a rischio di focolai di malattie prevenibili con il vaccino. Fino a quando l’eradicazione del poliovirus non sarà raggiunta in tutto il mondo, sono possibili importazioni sia di poliovirus selvatici che di VDPV negli Stati Uniti. Questo caso mette in evidenza il rischio di malattia paralitica tra le persone non vaccinate; tutte le persone negli Stati Uniti dovrebbero rimanere aggiornate sulla vaccinazione raccomandata per prevenire la malattia paralitica”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Europee, FdI: voto fuori sede un successo storico del governo


Commenti