Cgil, Sicilia vari legge sostegno immigrati

13 maggio 2014

“Anche la Sicilia puo’ fare di piu’ in tema di immigrazione, varando una legge regionale che dia risposte in termini di accoglienza e sostegno ai migranti, finanziata in via eccezionale attraverso una rimodulazione dei fondi Ue”. E’ uno dei passaggi di un ordine del giorno votato dal direttivo della Cgil Sicilia dopo l’ennesima tragedia del mare. Il sindacato siciliano sollecita “nuove responsabilita’ e uno sforzo straordinario di solidarieta’, insieme a politiche diverse dell’immigrazione, soluzioni giuste e adeguate rispetto aun fenomeno in crescita”. Tra le richieste all’Italia e all’Europa l’abolizione della legge Bossi-Fini e la chiusura e trasformazione dei Cie, dei Cara e dei centri informali a gestione prefettizia in centri di vera assistenza socio-sanitaria, orientamento, inclusione e coesione sociale. La modifica, inoltre del regolamento Dublino 2 e l’operativita’ della direttiva sulla protezione dei rifugiati. Ancora, la costruzione di un quadro organico di accoglienza e integrazione dei richiedenti asilo e dei rifugiati e corridoi umanitari.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Autonomia, Lega apre a ok dopo europee: "Ma testo è blindato"


Commenti