Ciclone Tsipras, la sinistra italiana balla il Sirtaki

Ciclone Tsipras, la sinistra italiana balla il Sirtaki
26 gennaio 2015

di Filippo Caleri

La sinistra italiana stappa lo champagne, rigorosamente millesimato, per salutare l’avvento di Tsipras al governo di Atene. Non riuscendo a combinare molto in Patria, si consolano con il successo dei nipotini di Marx all’estero. È stato sempre così. Accadde con Tony Blair, con Obama e con chiunque nel mondo arrivasse dal terreno di coltura marxista. Così ieri è stato un fiorire di dichiarazioni che salutava noi l’”Avanti popolo” in Grecia. “Gli exit poll greci parlano chiaro: in Grecia il popolo ha vinto le elezioni contro le politiche di austerità e il neoliberismo mandando Syriza al governo. Anche in Italia bisogna fare come in Grecia, sapendo che uniti si vince” ha esultato Paolo Ferrero (foto home), segretario nazionale di Rifondazione Comunista. In campo anche Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà su Twitter: “La Grecia manda un messaggio straordinario: è da #sinistra che si cambia l’Europa, è da sinistra che si salva l’Europa. Grazie Alexis, grazie compagni e compagne greci: una speranza contro la stupida e cinica politica dell’austerity #Tsipras #Syriza”.

In sella al carro di Tsipras è salito anche Francesco Boccia (Pd) (foto): “La vittoria di Syriza in Grecia è uno schiaffo a tutta l’Europa. Non facciamo finta di non vedere, né di confinare il risultato che si sta profilando ad Atene come un fatto locale. È uno schiaffo per la riaffermazione dei diritti delle persone prima dei profitti della finanza dell’Europa degli Stati, degli uomini e delle donne prima di quella dei tassi d’interesse”. Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha pubblicato sul proprio profilo Facebook la foto dell’incontro che ebbe con Alexis Tsipras nel gennaio 2014 a Roma, nella sede della Regione Lazio. Su Facebook, anche un commento alla vittoria di Tsipras: “In Grecia vince la speranza sulla paura, un bel messaggio di cambiamento per tutti. E ora l’Europa non sia solo austerità. Buon lavoro Alexis!”.

Leggi anche:
Maggioranza divisa boccia terzo mandato, fibrillazioni nel Pd

Il premier Renzi non si è espresso ufficialmente e, anzi, Palazzo Chigi ha dovuto smentire una telefonata di Matteo a Tsipras ma dal governo è arrivata la voce del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Sandro Gozi su Twitter: “Congratulazioni ad Alexis Tsipras siamo pronti a lavorare con il nuovo governo greco per una Ue più democratica e politica”. Mentre la vicesegretaria del Pd, Debora Serracchiani ha detto: “Siamo convinti che Tsipras saprà sfruttare al meglio il risultato elettorale raggiunto, per il bene della Grecia e per consolidare in Europa il percorso per la crescita cui ha lavorato il governo Renzi in questi mesi”. Apprezzamento anche da destra. “Tsipras è distante da noi anni luce, ma il risultato delle elezioni in Grecia racconta il fallimento delle politiche della Troika” ha detto il presidente di Fdi-An, Giorgia Meloni.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti