Clima sempre più equatoriale: temporali violenti dopo grande caldo

Clima sempre più equatoriale: temporali violenti dopo grande caldo
13 settembre 2023

Dopo il veloce break `quasi fresco` di fine agosto, è iniziata una lunga fase nordafricana: sono stati registrati 12 giorni di caldo anomalo, eccezionale per settembre, localmente da record e tutto il calore si è accumulato nei bassi strati come potenziale carburante per violenti temporali. Lorenzo Tedici, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, conferma infatti che tutto questo calore, accumulato in 12 giorni di caldo africano, potrebbe scatenare piogge forti e temporali. Non sono escluse anche locali grandinate con l`ingresso dalla Francia di infiltrazioni atlantiche molto instabili. Insomma, si ripete questo ciclo di chiaro stampo `equatoriale`: fasi calde e soleggiate, break temporaleschi violenti e di nuovo solleone asfissiante. Il clima equatoriale ci sta entrando nella pelle, siamo ormai abituati a leggere temperature di 37-38°C anche a metà settembre. Siamo meno abituati a vedere le piogge monsoniche, ma per ilmeteo.it con il riscaldamento globale dovremo iniziare a farci l`abitudine.

Nelle prossime ore sono previsti temporali e piogge forti sulle Alpi e pure sulle zone pianeggianti del Nordovest e più occasionalmente su quelle del Triveneto. Qualche rovescio poi è previsto anche in Sardegna e in Toscana dopo il caldo estivo degli ultimi giorni. Nella giornata di giovedì 14 settembre i rovesci, a tratti `equatoriali`, si espanderanno a macchia di leopardo su gran parte della Pianura Padana, specie nel pomeriggio, e raggiungeranno anche Liguria di Levante ed Alta Toscana. Il quadro generale sarà ricco di altri ingredienti: nonostante i frequenti temporali, il sole sarà ancora prevalente al Centro-Nord con un calo delle temperature non irreversibile; il termometro infatti scenderà di 4-5 gradi, ma all`orizzonte non escludiamo un nuovo rialzo; al Sud il caldo africano porterà invece ancora picchi di 35 gradi, specie in Sicilia.

Leggi anche:
Russia, giornalista del WSJ condannato a 16 anni di carcere

 

Nel weekend

 

Avvicinandoci al weekend, la situazione rimarrà simile, quindi soleggiata, meno calda e con qualche temporale specie al Centro-Nord; attenzione però alla previsione per sabato mattina quando un nucleo di pioggia forte è previsto avanzare dal Golfo del Leone verso Liguria, Toscana e Lazio: questo flusso molto umido nei bassi strati potrebbe portare nubifragi sulla zona suddetta, anche a causa del mare molto caldo per il periodo. Da domenica potrebbe di contro tornare una fase anticiclonica calda ed africana ovunque, con picchi di 39°C attesi ad Oristano, 36°C in Sicilia, 34-35 in Puglia, fino a 33 anche in Umbria e Lazio: il clima equatoriale potrebbe caratterizzare l`Italia per un altro lunghissimo periodo.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti