Cnn: Cina ha istituito oltre 100 stazioni di polizia all’estero

5 dicembre 2022

Un’esclusiva della Cnn afferma che Pechino ha istituito più di 100 cosiddette stazioni di polizia all’estero, in tutto il mondo, “per monitorare e in alcuni casi rimpatriare cittadini cinesi che vivono all’estero”, utilizzando accordi di sicurezza bilaterali stipulati con paesi in Europa e Africa per ottenere una presenza capillare a livello internazionale. Lo sostiene un’inchiesta condivisa esclusivamente con il canale tv americano.

Gli attivisti per i diritti umani Safeguard Defenders, con sede a Madrid, affermano di aver trovato prove che la Cina gestiva 48 stazioni di polizia aggiuntive all’estero. In precedenza il gruppo aveva rivelato l’esistenza di 54 stazioni di questo tipo a settembre. “La nuova versione – soprannominata ‘Patrol and Persuade’ – si concentra sulla portata della rete ed esamina il ruolo svolto dalle iniziative di polizia congiunte tra la Cina e diverse nazioni europee, tra cui compare anche l’Italia”, scrive Cnn, citando poi anche altri Paesi Ue e non Ue.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Europee, FdI: voto fuori sede un successo storico del governo


Commenti