Cuffaro, col mio vitalizio mantengo la famiglia

15 maggio 2014

“Il mio vitalizio non e’ uno scandalo”. E’ quanto si legge in una lettera dell’ex presidente della Regione siciliana, Toto’ Cuffaro, che sta scontando a Rebibbia una condanna a sette anni per favoreggiamento alla mafia, in merito al vitalizio da 6 mila euro al mese che percepisce. “La mia pensione – scrive l’ex Governatore – e’ al netto delle trattenute di 4.400 euro, frutto di versamenti di 20 anni di attivita’ parlamentare, di 12 al governo, cinque come assessore all’Agricoltura e sette come presidente della Regione Siciliana. Il sottoscritto, medico radiologo, quando nel 1991 e’ stato eletto parlamentare regionale ha dovuto chiudere, perche’ incompatibile per legge, lo studio di radiologia, che era molto remunerativo del pur lauto stipendio di parlamentare, ed e’ stato messo, sempre per legge, in aspettativa dal suo impiego di dirigente dell’Ispettorato sanitario della Regione, al quale era arrivato per pubblico concorso”.

“Ho servito la Regione e la mia gente per venti anni – aggiunge Cuffaro – e sto per questo pagando un conto umano e familiare inestimabile che non auguro a nessuno”. “Sto altresi’ pagando un conto economico spropositato di un milione e settantamila euro – prosegue – perche’ la Corte dei conti mi ha condannato a pagare quale danno erariale per l’atto di governo delle ambulanze del 118 e per avere ‘offuscato’ l’immagine della Regione con la mia condanna per la quale sono in carcere”. Secondo Cuffaro il vitalizio “non e’ uno scandalo, come dei novelli moralizzatori si stanno affannando a fare credere e a pubblicare. La mia famiglia sta scontando con me il carcere. La pensione e’, per me, un modo, non potendo piu’ svolgere a pieno il ruolo di marito e di padre per essere ancora utile”. “So che anche questa mia precisazione non servira’ a chi non ha voglia di capire e continuera’ a infangarmi, ma ho ritenuto giusto doverlo fare – conclude Cuffaro -, c’e’ tanta gente che ha voglia di sapere come stanno realmente le cose e di capire”.

Leggi anche:
Meloni: "Obiettivo principale in Europa è costruire una maggioranza di centrodestra"
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti